F.A.Q.

  1. Bisogna presentare domanda di partecipazione secondo le modalità regolate dall' ordinanza del Giudice Delegato.

  2. Chiunque tranne il debitore.

  3. Da un minimo di 30 giorni ad un massimo di 90 in base all' ordinanza di vendita.

  4. Le somme devono essere versate entro il giorno antecedente I' asta con assegni circolari intestati al professionista delegato alla vendita.

  5. Piuttosto brevi, circa un mese dal decreto di trasferimento se I' immobile è libero, ad un massimo di 6/7 mesi se I' immobile risulta occupato.

  6. Nel caso in cui I' immobile risulta occupato e gli occupanti non liberino I' immobile spontaneamente bisognerà procedere notificando il decreto del trasferimento mediante I' Ufficiale Giudiziario che fisserà relativo accesso.

  7. In questo caso bisognerà fare riferimento alla perizia giurata deposita in Tribunale, dove oltre a tutti i dati dell' immobile, spesso sono presenti anche le foto degli interni nonchè un accurata descrizione dello stato dell' immobile.

  8. Sì, tramite il Custode nominato dal Tribunale, che spesso è lo stesso professionista delegato alla vendita.

  9. Appena terminata l'asta vengono immediatamente restituiti gli assegni circolari versati il giorno prima senza alcuna penalità.

  10. Assolutamente sì, tutte le ipoteche e pregiudizievoli gravanti sullimmobile verranno cancellate subito dopo la firma del decreto di trasferimento.

  11. Tra tutti gli offerenti si aprirà una gara al rialzo, con un rilancio predeterminato (di regola il 5% del prezzo base), l'offerente potrà liberamente stabilire in sede d' asta fino a che prezzo rilanciare.

  12. Sì, lo stato degli occupanti non è motivo ostativo al rilascio.

  13. Si, mediante giusta procura notarile. In particolare dando mandato ad un Avvocato questi può partecipare all' asta in nome e nell' interesse del cliente senza spendere il suo nome (l'Avvocato è l'unica figura professionale che può partecipare in asta per il proprio cliente senza spendere il nome dello stesso, solo in caso di aggiudicazione dovrà depositare entro tre giorni dell' asta la procura notarile dichiarando per chi ha partecipato ed aggiudicato).

  14. Il prezzo base d'asta corrisponde al valore di stima indicato nella perizia giurata depositata in Tribunale.

  15. Che nessuno ha presentato un' offerta.

  16. Che viene fissata una nuova data d'asta ad un prezzo ribassato del 20-25%.

  17. Si diviene aggiudicatari.

  18. Quella senza incanto è una aggiudicazione definitiva, quella con incanto si dice provvisoria in quanto entro dieci giorni dall' asta è possibile presentare un offerta superiore di un quinto rispetto al prezzo di aggiudicazione, in questo caso il professionista delegato fisserà una nuova data dasta. Se invece nei dieci giorni non arriva alcuna offerta in aumento l'aggiudicazione è definitiva.

  19. Solo nelle vendite con incanto con le modalità descritte nella domanda precedente.

  20. Sì, con I' autorizzazione preventiva del Giudice Tutelare.

  21. Bisogna presentare domanda di partecipazione secondo le modalità regolate dall' ordinanza del Giudice Delegato.